STATI UNITI

West Coast on the road

Giorni / Notti

Iscriviti e blocca il tuo posto

Highlights

On the road

Come in un film sulle scenografiche strane americane

On the road

Itinerario scenografico

Panorami sconfinati

Itinerario scenografico

Casinò

Tutto quello che succede a Las Vegas rimane a Las Vegas

Casinò

Itinerario

Scarica itinerario

Partiremo con un volo di linea alla volta di San Francisco. A bordo ci verranno serviti i pasti. Nel tardo pomeriggio atterreremo presso il San Francisco International Airport e dopo i controlli allo sbarco prenderemo i mezzi pubblici per raggiungere il nostro hotel in città. Tra le città americane è la più europea di tutte e non sarà necessario noleggiare un mezzo per visitarla, potremo servirci dei mezzi pubblici, per arrivare nei maggiori punti d’interesse. In serata usciremo per una passeggiata in città e per cenare. Rientro in hotel e pernottamento.

Dopo colazione, sono innumerevoli i luoghi simbolo che potremo visitare, come ad esempio il famoso Fisherman’s Wharf, una visita al quartiere di Chinatown. Potremo visitare l’Aquarium of the Bay, dove alcuni nastri trasportatori ci condurranno attraverso tunnel trasparenti nel cuore della baia, tra squali, mante e pesci vari sopra le vostre teste. Ed infine la famosa The Rock, l’isola su cui sorge il carcere di massima sicurezza di Alcatraz, ed il mitico Golden Gate. Durante le visite della giornata faremo un breve sosta per il pranzo. Cena libera e pernottamento.

Dopo il check-out in hotel ritireremo il mezzo e partiremo alla volta del Yosemite National Park, distante circa 170 miglia da San Francisco. Alloggeremo nei pressi del parco per una notte per visitare e godere delle sue bellezze naturali. Tra quello che vedremo esplorando il parco ci sarà El Capitan, un monolite di granito alto 1.095 metri, con una parete divenuta la mecca per gli arrampicatori, potremo passeggiare tra i sentieri del fiume Tuolumne e poi ammirare le Yosemite Falls che cadono da un’altezza di 739 metri e sono per questo le cascate più alte del nord America. Uno dei luoghi più fotografati della costa ovest, l’Half Dome, per gli escursionisti esperti è possibile salire in cima, ma occorre un permesso, per tutti gli altri è possibile raggiungere il lago Mirror, alla base del monolite oppure osservarlo dal belvedere di Washburn point su Glacier Point Road. Ultimo punto panoramico il famoso il Wawona Tunnel View da dove poter scattare una foto. Dopo la visita del parco ci organizzeremo per la cena. Pernottamento.

Presto al mattino partiremo per il Sequoia National Park, la foresta gigante famosa per gli esemplari di sequoia più grandi del mondo. Il più famoso è senza dubbio il General Sherman Tree. Ha un’altezza di oltre 84 metri ed una circonferenza alla base di 31 metri, e continua a crescere, infatti ogni anno aumenta dell’equivalente in legno di un albero di 18 metri. Passeremo poi vicino all’albero di natale nazionale, il General Grand Tree, così battezzato dal presidente Calvin Coolidge, che ha una circonferenza di 33 metri. Un percorso asfaltato di 5 km ci permetterà di passare anche da altri alberi maestosi, tra cui il Fallen Monarch, una sequoia cava caduta al suolo, e potremo passeggiarci dentro. Dopo la pausa pranzo continueremo a goderci la natura all’interno del parco, per poi recarci a Visalia al nostro hotel. Cena e pernottamento.

Al risveglio ci prepareremo alla giornata on the road che ci attende: percorreremo il Death Valley National Park, il più grande parco nazionale degli Stati Uniti esclusa l’Alaska, un luogo incredibile, magico e estremo. Nel parco troveremo dune di sabbia alte quanto montagne, distese di sale sotto il livello del mare, misteriose rocce sonore e canyon di arenaria colorata. A seguire proseguiremo per arrivare in serata a Las Vegas, la città che dorme di giorno, ad attenderci mille luci scintillanti. Faremo il check-in in hotel e dopo una doccia rinfrescante usciremo per la cena e per vivere la vivacità della città. Pernottamento.

Presto al mattino ci metteremo in strada per visitare il parco nazionale più grande e visitato dello stato dello Utah, il Zion National Park. Arriveremo a Springsdale, villaggio alle porte del parco, dove parcheggeremo il nostro mezzo per salire sulle navette gratuite all’interno dello Zion. Lungo il percorso della navetta, la Zion Canyon Scenic Drive, la strada panoramica che segue il percorso del fiume, sarà possibile scendere ed ammirare tutti gli scenari più straordinari dello Zion National Park, per poi salire sulla navetta successiva. Il percorso termina dopo quasi 10 km al Tempio di Sinawava, dedicato al dio coyote dalla tribù indiana dei Paiute. Da qui segue il tratto più stretto dello Zion Canyon, tra i 5 ed i 10 metri, che può essere percorso solo da persone preparate in quanto si deve per molti tratti anche camminare nell’acqua del fiume o addirittura nuotare. Dopo la visita di questo fantastico canyon prenderemo una navetta per tornare indietro a Springsdale e rimetterci in marcia con il nostro mezzo. Giungeremo nel villaggio di Kanab dove ceneremo ed alloggeremo per la notte.

Dopo il check-out in hotel torneremo in strada per affrontare un breve viaggio, circa un paio d’ore, per raggiungere la prossima tappa, il Bryce Canyon. Questo canyon non ha dimensioni considerevoli, ma ha un fascino tutto particolare. Sono gli hoodoos la caratteristica principale, cioè dei pilastri che si sono venuti a creare nel corso di milioni di anni per via dell’erosione. Sono numerosi i percorsi ed i sentieri tracciati all’interno del parco. Il nostro alloggio ci attenderà per una doccia rigenerante ed un pò di riposo, prima di uscire a cenare. Pernottamento.

Dopo il check-out in hotel partiremo ed attraverseremo il confine tra Utah ed Arizona, arriveremo a Page, cittadina a due passi da Lake Powell. Qui ci fermeremo per due notti, per avere la possibilità di visitare le diverse attrazioni presenti nella zona. Dedicheremo una mezza giornata alla visita di Lake Powell, potremmo decidere di recarci in uno dei punti di osservazione oppure optare per una crociera sul lago, per poterlo vedere da una prospettiva diversa, e navigare sulle sue acque. Da Page avremo la zona sud del lago a due passi e potremo dirigerci a Wahweap Bay, questo è uno dei punti più conosciuti del lago, dove poter prendere parte ad una delle crociere panoramiche che partono da Wahweap Marina. Cena libera e pernottamento a Page.

Dedicheremo la seconda giornata a Page alla visita di una delle maggiori attrattive della zona, l’Antelope Canyon. Si tratta di uno slot canyon, un canale forgiato dagli agenti atmosferici e dallo scorrere dell’acqua, al cui interno le forme sono vertiginose e le tonalità della roccia arenaria ne contraddistinguono la colorazione, grazie anche alle ombreggiature e le sfumature brillanti arancioni-viola. Dopo la visita dell’Antelope Canyon ci recheremo in un famoso punto panoramico, l’Horseshoe Bend, dove scattare delle fotografie in uno dei luoghi più iconici di un viaggio nella West Coast, là dove il fiume Colorado ha creato e scavato un’ansa maestosa. In serata cena libera e pernottamento a Page.

Lasceremo il nostro hotel a Page per dirigerci in uno dei luoghi iconici nell’ovest americano. La Riserva Navajo di Monument Valley rappresenta l’immaginario Western americano per eccellenza, non a caso è stata la cornice di numerosissimi film dedicati a cowboy e Far West. Passeremo dunque la giornata on the road fermandoci di tanto in tanto per scattare delle fotografie nei punti più suggestivi della Monument Valley. A seguire ci recheremo al nostro hotel, cena libera e pernottamento.

Dopo il check-out in hotel ci rimetteremo in marcia. La nostra prossima tappa sarà Flagstaff e spezzerà il viaggio tra la Monument Valley ed il Grand Canyon. Per questa cittadina dell’Arizona passa la famosissima Route 66, per cui non mancheremo di scattare le fotografie sull’asfalto con il famoso numero 66. Potremo percorre parte della route visitare una meraviglia che lascia a bocca aperta, il Meteor Crater, una ferita della crosta terrestre creata milioni di anni fa dallo schianto sulla terra di un meteorite. Il clima secco del deserto dell’Arizona ha conservato perfettamente il cratere che impressiona per le sue dimensioni. Ci godremo poi il folklore di una cittadina del west, sulla strada più amata dai riders e dai viaggiatori on the road. Cena libera e pernottamento a Flagstaff.

Partiremo da Flagstaff lunga la Route 66 dirigendoci verso ovest, dopo circa 30 miglia devieremo verso nord in direzione del Grand Canyon National Park. Una volta giunti a Grand Canyon Village e fatto il check-in in hotel avremo tutto il tempo per la visita di una delle meraviglie naturali più belle e famose del mondo inserito nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1979. Gran parte del Canyon fa parte del Parco Nazionale istituito nel 1919. Cena libera e pernottamento.

Al mattino potremo dedicarci agli acquisti di souvenir e partire con calma per l’ultimo tratto. Tornati infatti sulla Route 66 ci dirigeremo verso Las Vegas, dove arriveremo nel pomeriggio e dove trascorreremo la nostra ultima notte negli States. In serata usciremo per le vie della Fabulous Las Vegas. Cena libera e pernottamento.

Dopo il check-out in hotel ci recheremo con congruo anticipo in aeroporto. Lasceremo il mezzo e ci avvieremo al banco check-in della compagnia. Pasti e pernottamento a bordo.

Arrivo in Italia. Fine dei servizi.

Route Map

INCLUSO

  • Volo di linea FCO-MXP/San Francisco Las Vegas/FCO-MXP
  • Pernottamenti in hotel di media categoria
  • Colazione nei giorni 5, 6, 9
  • Mezzo privato dal terzo giorno
  • Ingressi nei Parchi Nazionali
  • Assistenza di un coordinatore
  • Assicurazione Medico/Bagaglio

ESCLUSO

  • Pasti e bevande
  • Colazioni se non specificato
  • Voli da altre città italiane
  • Cassa Comune Eur 150
  • Assicurazione Annullamento
  • Ingresso Upper Antelope Canyon + Navajo Tax circa 70 USD
  • Ingresso Monument Valley 20 USD
  • Tasse locali
  • Mance
  • Spese di carattere personale
  • Quanto non espressamente indicato

Domande Frequenti

Che temperature troveremo?

Le mtemperature variano a seconda della parte dell'itinerario. Dalle gradevoli di San Francisco, dove tranquillamente si sarà oltre i 20°, e dei parchi come lo Yosemite ed il Sequoia, dove la foresta e le vette potrebbe abbassarle di qualche grado ( molti di più la notte), alle alte temperature di Las Vegas e dei Canyon, dove si possono superare i 30°.

L'idratazione è fondamentale, specie nelle visite dei canyon. Le strade americane sono comode da percorrere e con limiti di velocità chiari. Nessun pericolo leagto alla cattiva manutenzione.

Le cene sono il pasto della giornata più facile da organizzare. Ad ogni fine tappa ci sarà la possibilità di rifocillarsi. Durante la giornata meglio procedere con una spesa da amministrare per il tragitto, salva la possibilità di punti di ristoro on the road.

Calendario Partenze

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato

Iscrizione completata correttamente! Grazie