ARGENTINA

Da Baires alla Puna argentina

Giorni / Notti

Iscriviti e blocca il tuo posto

Highlights

Cascate dell'Iguazù

Il Parco Nazionale dal lato argentino e brasiliano

Cascate dell'Iguazù

Tren de las nubes

Il treno tra le nuvole nella provincia di Salta

Tren de las nubes

Teatro

Una cena con spettacolo in un edificio storico

Teatro

Itinerario

Scarica itinerario

Partenza con volo di linea per Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

Una volta giunti in Argentino, espletate le pratiche di sbarco e ritirati i bagagli, il nostro personale in loco ci accoglierà e ci darà assistenza. Trasferimento in hotel e resto della giornata a disposizione. Cena libera e pernottamento.

Dopo colazione dedicheremo l’intera giornata per visitare il luoghi di maggior interesse della capitale argentina. La lunghissima Avenida 9 de Julio con il suo celebre obelisco ed il Cabildo, il vecchio municipio fino a giungere nel tradizionale quartiere di San Telmo, caratterizzato da strade acciottolate e case coloniali. Non può mancare una visita presso il quartiere de La Boca, fondato dai primi immigrati ed al celebre Caminito. La particolare e vivace colorazione di questo quartiere, è dovuta all’utilizzo delle vernici avanzate ai portuali, con cui gli abitanti di queste strade coloravano le proprie abitazioni, divenendo un tratto distintivo de La Boca. Seguiremo la visita della città proseguendo verso Puerto Madero, vecchio porto della città divenuto quartiere vivace e pieno di ristoranti, nonché quartiere esclusivo della città. Visiteremo poi il quartiere di Palermo, il più grande di Buenos Aires, con i suoi enormi parchi circondati da eleganti edifici ed infine la Recoleta, dove è d’obbligo una visita al famoso Cimitero de la Recoleta, ed ideale conclusione della visita della città, con una sosta in uno dei tanti bar e caffetterie del quartiere. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

Dopo colazione trasferimento al molo per un’escursione che ci permetterà di ammirare la città di Buenos Aires da un’altra prospettiva. Su moderne imbarcazioni navigheremo per circa un’ora e mezzo lungo la costa nel Rio de la Plata fino ad entrare nel Delta del Paranà. Durante la navigazione saremo provvisti di audioguide, attraverseremo diversi tratti di altri fiumi, il Rio Lujan, il Rio Vinculazione, il Rio Sarmiento, giungeremo fino al porto di Tigre. Qui ci attenderà un mezzo ed una guida che ci racconterà l’interessante storia e le origini della città di Tigre, passando in rassegna i suoi luoghi simbolo. A seguire avremo anche del tempo libero per visitare i moli e per fare un pò di shopping. Rientro in hotel e resto della giornata a disposizione. Cena libera e pernottamento.

Dopo colazione trasferimento all’aeroporto nazionale di Buenos Aires in tempo utile per il volo che ci condurrà a Puerto Iguazu, nella provincia argentina di Misiones. Una volta atterrati, dopo il ritiro dei bagagli, un transfer ci attende per condurci in hotel e depositare i bagagli. Una volta pronti procederemo alla visita del lato brasiliano delle Cascate Iguazù, per il quale è sufficiente una mezza giornata. Sono situate sul lato occidentale dello stato brasiliano del Paranà, dal 1986 Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Il parco brasiliano confine con quello argentino da cui è diviso dal fiume Iguazù, entrambi i parchi rendono quest’area una delle più grandi aree naturali protette del Sud America. Dal centro visitatori si procede con gli autobus che fanno la spola dal centro all’ingresso del parco. Il parco comprende ben 1.200 metri di percorsi e passerelle, da dove è possibile avere una vista mozzafiato sulle spettacolari 275 cascate, delle quali, ben prima di vederle, ne sentiremo il frastuono. Le quattro principali cascate sono le cascate Floriano, Deodoro, Benjamín Constant e Salto Unión o The Devil´s Throat, la famosa Garganta del Diablo. A fine percorso un ascensore riconduce i visitatori alla stazione bus per il viaggio di ritorno al pueblo. Cena libera e pernottamento.

Dopo colazione dedicheremo l’intera giornata alla visita del lato argentino delle cascate. Benchè il parco argentino sia più piccolo di quello brasiliano, ha un’area visitabile di gran lunga più grande, per questo motivo si dedica più tempo alla visita di questo versante dell’Iguazù. Durante la visita saremo assistiti da una guida professionista che ci accompagnerà lungo i percorsi e le passerelle, del circuito inferiore prima e di quello superiore poi. Il percorso sarà immerso nella natura, con la vista su piccole e grandi cascate, per camminare poi sulle passerelle che giungono là dove l’acqua precipita ed infine giungere fino al grande delta che si forma nella parte superiore del fiume Iguazù. Raggiungeremo quindi la famosa Garganta del Diablo, dove ammireremo la potenza e l’energia della natura. Durante le visite, una volta giunti sulla parte superiore del fiume Iguazù sarà possibile acquistare degli snack per la pausa pranzo. In seguiro per chi lo vorrà sarà possibile provare l’adrenalinica esperienza della navigazione nel fiume, fino a giungere sotto la Garganta del Diablo. A seguire rientro in hotel. Cena libera e pernottamento. NOTA: Navigazione - Great Adventure Navigation - 53 USD a persona (NON INCLUSO – Facoltativo)

Dopo la colazione in hotel trasferimento in aeroporto. Volo per Salta, capoluogo dell’omonima provincia nel nord ovest argentino. Una volta giunti e ritirati i bagagli, il nostro personale locale ci accompagnerà in hotel. In serata spettacolo folkloristico locale e cena inclusa. Pernottamento.

Dopo colazione partiamo per andare verso Humahuaca. Il panorama inizierà a farsi interessante una volta giunti a Purmamarca, dove faremo una sosta per ammirare la Collina dei Sette Colori. Nel pueblo vale la pena dare uno sguardo al centro, con una passeggiata per le viottole, una visita alla chiesa ed al Mercato dell’Artigianato nella piazza centrale. Prima di giungere a destinazione faremo una sosta a Uquìa, visiteremo la chiesa del paese che conserva i dipinti degli Arcabuceros Angels, importanti vestigia della scuola di Cuzqueña. Verso mezzogiorno arriveremo a Humahuaca. Visiteremo la chiesa e l’importante, per la comunità locale, Monumento all'Indipendenza, l'Indiano, dello scultore Soto Avendaño. Dopo la sosta per il pranzo, di strada lungo il percorso, potremo osservare La Paleta del Pintor, una particolare colorazione della montagna, di sfondo alla città di Maimara, chiamata in questo modo perché ricorda appunto una tavolozza piena di colori di un pittore mentre dipinge. Rientro a Salta. Cena libera e pernottamento.

Presto al mattino ci attenderà un’intera giornata in escursione. Viaggeremo in bus e sopratutto in treno, il famoso tren de las nubes, raggiungendo un’altitudine di oltre 4.000 mt. L’escursione permette di ammirare l’opera di ingegnieria e di godere del paesaggio circostante. Vedremo come il paesaggio cambia man mano che si sale in quota. I lavori della ferrovia iniziarono nel 1921 per terminare nel 1948. Nel primo tratto la vegetazione appare più rigogliosa e verde, ma proseguendo si fa più rada ed iniziano ad apparire I primi cardones, un cactur gigante tipico della regione. Attraverseremo il viadotto del Toro e poi un percorso sinuoso lungo il fiume Toro. Giungeremo fino a Tastil, importante città pre-inca, dove è possibile visitare case, sepolcri, strade ed edifici cerimoniali. Saliremo poi la Cuesta de Muñano fino all'Abra Blanca, a 4080 metri sul livello del mare, dove ammireremo gli altopiani della puna argentina. Giungeremo a San Antonio de los Cobres, l'unico centro abitato che abbia il rango di città dell'intera puna argentina, e dove faremo sosta per il pranzo.Siamo in uno dei luoghi più incredibili del mondo, dove l’uomo non riesce a vivere e solo i lama hanno trovato un habitat a loro congeniale. La Puna si estende su tre stati, Argentina, Cile e Bolivia ad un’altitudine tra i 4.000 ed i 5.000 mt. Un ecosistema desertico estremamente freddo di notte e torrido durante il giorno. Nel pomeriggio rientreremo a Salta per lo stesso percorso. Cena libera e pernottamento.

Dopo colazione da Salta ci dirigeremo in direzione sud. Tramite il percorso 68 attraverseremo la Valle di Lerma e le città storiche che sorgono su questo percorso. Raggiungeremo la Quebrada de las Conchas, luogo in cui gli agenti atmosferici quali acqua e vento, hanno scolpito le rocce dando loro delle forme riconoscibili. Proseguiamo poi il viaggio fino a Cafayate, dove ci recheremo a visitare alcune cantine che producono il Torrientes, un vino autoctono frutto delle particolari condizioni climatiche del territorio. Dopo pranzo, attraverso la Quebrada de las Conchas e la Valle di Lerma rientriamo a Salta. Cena libera e pernottamento.

Dopo colazione, in tempo utile, trasferimento in aeroporto per il volo per Buenos Aires. Una volta giunti nella capitale ci attenderà un transfer per condurci in Hotel. Avremo del tempo a disposizione in autonomia prima dell’ultima serata prima della partenza. Nel cuore del quartiere San Telmo, in un edificio storico detto “conventillo”, ci recheremo per assistere ad uno spettacolo di Tango con 32 artisti e due orchestre. Una cena tipica in un classico esempio della cultura della vecchia Buenos Aires, cornice ideale per assistere allo spettacolo. Rientro in hotel e pernottamento. NOTE: Opzionale lezione di tango o degustazione di vini.

Dopo colazione, in tempo utili per il disbrigo dei controlli e delle pratiche di imbarco, ci trasferiremo in aerporto. Pasti e pernottamento a bordo.

Arrivo in Italia. Fine dei servizi.

Route Map

INCLUSO

  • Voli di linea FCO/MXP-Buenos Aires a/r
  • Trasferimenti
  • Voli interni
  • Tasse aeroportuali
  • Assicurazione Medico/Bagaglio
  • Una cena con spettacolo a Salta
  • Una cena con spettacolo di tango a Buenos Aires
  • Guida locale parlante italiano
  • Escursioni come da programma
  • Camere doppie con colazione
  • Assistenza di un coordinatore

ESCLUSO

  • Pasti e bevande non menzionati
  • Voli da altre città italiane
  • Escursioni facoltative
  • Ingressi Iguazù ca. 46 USD
  • Mance e spese personali
  • Quanto non espressamente indicato

Domande Frequenti

Si tratta di un viaggio fisicamente impegnativo?

Questo itinerario è impegnativo soprattutto dal punto di vista dell'altitudine. Contro il mal di altura occorre mantenersi ben idratati, in quanto l’altitudine favorisce la disidratazione, specie in un clima secco come in nord ovest argentino. Si sconsiglia l’uso di tabacco, di bevande alcoliche, gassose e del caffè. Occorre acclimatarsi una volta arrivati in quota, evitando gli sforzi fisici eccessivi. Fare una dieta ricca di zuccheri e amidi che favoriscono l’idratazione, frutta. Inoltre si consiglia piccole quantità ma con frequenza. Per prevenire il mal di montagna si consigliano pastiglie, oppure masticare foglie di coca o bere il famoso mate, infuso di foglie di coca. Per le donne incinta, chi soffre di ipertensione o problemi cardiaci si suggerisce un consulto medico prima di intraprendere questo viaggio.

A Buenos Aires troveremo una piacevole fresca primavera, più calda nei giorni soleggiati, quindi abiti primaverili, magliette e un giubino. Nella provincia di Misiones, a Puerto Iguazu la temperatura sarà calda e umida, ma la sera farà più fresco, occorre un'abigliamento più fresco e pratico. Nel nord ovest durante il giorno ed al sole potrebbe essere un caldo piacevole, ma a causa della forte escursione termica occorre essere preparati con capi caldi per il tardo pomeriggio e la sera. Inoltre occorre portare protezione solare, un copricapo ed occhiali da montagna.

In Argentina le mance non sono obbligatorie come in altri paesi, ma è suggerito calcolare sempre un 10% di mancia nei ristoranti.

Possibile pagare in contanti cambiando il denaro negli uffici di cambio o in banca, oppure prelevare agli sportelli bancomat la valuta locale, occorre però verificare che le proprie carte siano abilitate. Le principali carte di credito internazionali sono accettate in tutte le città. In argentina sono generalmente accettati anche dollari ed euro.

Calendario Partenze

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato

Iscrizione completata correttamente! Grazie