IRAN

Iran, la culla della civiltà

Giorni / Notti

Iscriviti e blocca il tuo posto

Highlights

Moschea

Le moschee di Isfahan, Yadz e Shiraz

Moschea

Sito Archeologico

L'antica Persepolis

Sito Archeologico

Mercati

Gli antichi mercati e souk

Mercati

Itinerario

Scarica itinerario

Partenza dall’Italia con volo di linea per la capitale dell’Iran. Pasti e pernottamento a bordo.

Arrivo a Teheran ed incontro con il nostro corrispondente. Trasferimento in hotel per il check in. Nel primo pomeriggio visita della città con il complesso Golestan, il museo nazionale, la modernissima torre Milad ed il Grand Bazaar. Cena e pernottamento.

Dopo la colazione partiremo con il nostro mezzo in direzione di Kashan. Lungo la strada sosta al mausoleo di Khomeini. Arrivo a Kashan e visita della residenza storica di Borujerdi, del vicino Hammam dedicato al Sultano Amir Ahmad e della scuola teologica. Cena e pernottamento.

Dopo colazione ci trasferiremo ad Isfahan. Lungo l’itinerario sosta al villaggio di montagna di Abyaneh, tipico insediamento rurale con le case in argilla rossa. Arrivo ad Isfahan e subito visiteremo il quartiere armeno e la cattedrale di Vank. Cena e pernottamento.

Dopo colazione inizieremo la visita di questa straordinaria città. Sicuramente la più autentica e persiana della nazione. Entreremo nel Chehel Sotoun, detto “il Palazzo delle quaranta colonne”, e proseguiremo con il palazzo Hasht Behesht o “palazzo degli otto paradisi”. Faremo anche visita ad un antico villaggio ebraico, Houyeh, dove ceneremo con una famiglia locale. Pernottamento ad Isfahan.

Dopo colazione proseguiremo con le visite di questa città dalle mille risorse. Inizieremo con lo spettacolare ponte Khaju del 1650, con le sue numerose arcate lungo i suoi 130 m, e proseguiremo con la visita della Moschea del Venerdì e di quella dello Scià. Visiteremo ancora il palazzo reale di Ali Qapu e la piazza Naqsh-e jahan ed il vicino Grand Bazaar. Cena e pernottamento.

Dopo colazione lungo trasferimento per la città di Yadz. Lungo la strada sosta dapprima a Nain, per la visita della Moschea del Venerdì, la più antica dell’Iran, e poi a Meybod per la visita del castello di Narin, detto castello di fuoco, per la sua probabile discendenza da uno dei templi del fuoco dell’area, ed anch’esso il più antico della nazione. In città sono visitabile anche la Ghiacciaia ed il caravanserraglio. Arrivo a Yadz, cena e pernottamento.

Dopo colazione inizieremo la visita di quello che è uno dei principali centri zoroastriani dell’antichità e per questo visiteremo il tempio del fuoco di Yadz. Vedremo le torri del silenzio, il quartiere vecchio con i suoi vicoli tra le gialle case di argilla e l’edificio noto come la prigione di Alessandro. Cena e pernottamento.

Dopo colazione ultime visite della città con la moschea del venerdì ed il bellissimo complesso di Amir Chakmaq e proseguiremo per Shiraz. Nel percorso per raggiungere l’ultima grande città dell’itinerario faremo sosta alla tomba di uno dei più importanti re del mondo persiano, Ciro il Grande, nei pressi di Pasargade. Arriveremo a Shiraz e tempo permettendo visiteremo la bellissima moschea di Nasir-Al-Mulk. Cena e pernottamento.

Dopo colazione giornata dedicata all’archeologia con la visita di due straordinari siti: il primo è la leggendaria Persepolis, la capitale di Dario il Grande, la città più ricca sotto il sole, come descritta nell’antichità. Proseguiremo con la vicina Naqshe Rostam, una delle più imponenti necropoli al mondo. Qui trovano la loro eterna dimora le tombe di Serse, Artaserse, Dario I e Dario II, tra i più noti re del mondo antico. Rientro a Shiraz per la visita del bazaar di Vakil. Cena e pernottamento.

Dopo colazione lunga tappa di trasferimento per la città di Ahwaz. Tra aride vallate, ripidi canyon e paesaggi montani arriveremo in città nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento.

Dopo colazione raggiungeremo la città di Shush per visitare il palazzo reale di Dario e la serie di stupendi bassorilievi, proseguiremo con l’antico sistema idraulico di Sushstar e prima di rientrare a Ahwaz sosteremo presso l’area archeologica di Hafttapeeh. Rientro in città e trasferimento in aeroporto. Volo per Teheran e proseguimento per l’Italia.

Arrivo in Italia. Fine dei servizi.

Route Map

INCLUSO

  • Volo di linea/r da Roma/Milano per Teheran
  • Volo interno Ahwaz/Teheran
  • Hotel di media categoria con colazione
  • Trasferimenti privati da/per aeroporti e durante il tour
  • Acqua e bevande a bordo durante i trasferimenti
  • pensione completa
  • Guida parlante italiano
  • Assistenza di un coordinatore
  • Assicurazione medico-bagaglio

ESCLUSO

  • Visto per l’Iran ottenibile all’ingresso al costo di 85€
  • Mance per autista e guida
  • Spese personali
  • Assicurazione annullamento
  • Quanto non espressamente indicato

Domande Frequenti

Quali temperature troveremo durante il viaggio?

L'iran è una nazione dai panorami e dai climi diversi. Montagna, mare, deserto. Le temperature medie durante l'estate sono molto alte. All'interno del nostro percorso si va dai 36° di media di Teheran e le altre città dell'altopiano, fino agli oltre 40° delle città alla fine dell'itinerario. L'umidità è scarsa e la possibilità di pioggia bassissima. Le temperature notturne, possono scendere al di sotto dei 30° in base al livello di altitudine.

Capo irrinunciabile è un cappello, berretto o copricapo di qualsiasi genere purchè idoneo a proteggere dalla potenza dei raggi del sole. Per Teheran e le città principali dell'altopiano, vestiti leggerissimi e in fibra naturale per il giorno, turbante da deserto, una felpa per la sera; sopra i 2.000 metri, si può aggiungere una giacca per la sera. Ovviamente scarpe leggere e comodissime, non necessariamente da trekking.

Necessario, specie per visitare le moschee, avere le spalle e le gambe coperte, e piedi scalzi. Ciò comporta che nei giorni in cui è previsto l'ingresso in questi luoghi, meglio attrezzarsi con pantaloni in lino o cotone, lunghi per coprire le gambe. Le donne dovrebbero evitare abiti scollati e coprirsi il capo, specie quando ci si accinge ad entrare.

Una volta in Iran, si può facilmente cambiare i soldi in qualsiasi ufficio di cambio o nelle banche. Prestate attenzione al cambio esposto dai cambiavalute ufficiali, che mostrano le tariffe al pubblico, e non fatelo mai per strada perché, oltre che illegale, è a forte rischio di truffa. In Iran esistono due valute: il Rial ed il Toman. Il primo è quello che corrisponde al tasso di cambio ufficiale applicato nelle banche, il secondo è quello usato negli uffici di cambio e maggiormente diffuso nel quotidiano. 1000 toman equivalgono a 10000 Rial, per cui occorre solo aggiungere o togliere uno zero. Fate attenzione che quando diranno il prezzo da pagare non faranno mai riferimento a uno o l'altro, sempre meglio chiedere chiarimenti prima. Carte di credito sono praticamente inutili, infatti negli ATM solo carte rilasciate da banche locali. Meglio cambiare in Italia preventivamente, ma una cifra ragionevole perchè altrimenti si rischia di avere la valigia piena di banconote. L'Iran è un paese sicuro, ma meglio evitare di andare in giro con le tasche piene. Gli uffici di cambio sono affidabili e si chiamano Sarafi.

Calendario Partenze

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato

Iscrizione completata correttamente! Grazie